giornata tipo

La giornata tipo dei nostri cani ...e la nostra 🙂

La sera prima...

Prima di andare a dormire, lavaggio sgambatoi in cemento con detersivo, disodorante e disinfettante.

Mattino:

Sveglia e prima uscita cani

Escono naturalmente a gruppi.

Sempre. Principalmente perché mettere troppi cani insieme genera uno stress notevole. Troppe situazioni da gestire e loro per primi ci fanno capire quando preferirebbero avere un po' meno confusione intorno. È evidente, basta osservarli. 🙂

Il primo gruppo va dapprima nel primo, più grande, sgambatoio in cemento. Qui possono sporcare per bene, fare tutta la pipì della notte e permetterci poi di ben lavare e disinfettare.

sg-b

Ovviamente sono sempre sotto i nostri occhi. Abbiamo così modo di vedere come le relazioni tra di loro si modifichino, possiamo imparare a conoscere a fondo le sfaccettature del loro carattere, possiamo controllarli al fine di prevenire e risolvere immediatamente eventuali incidenti che dovessero verificarsi, stemperiamo gli animi quando si creano delle tensioni che cominciano ad eccedere, controlliamo il modo in cui sporcano (fondamentale, sempre, per avere il polso della situazione “sanitaria”), puliamo immediatamente le cacche e, se necessario, disinfettiamo immediatamente con Lysoform (l'igiene è ESSENZIALE!!!!)
Quando il primo gruppo ha "finito" (virgolettato perché.... non finiscono mai 😀 ) di sporcare viene spostato nel secondo sgambatoio ed escono quelli del secondo gruppo.

sg-p

 

I gruppi non sono sempre uguali. Variano a seconda delle esigenze. A volte ci sono delle femmine in calore, a volte ci sono coppie di cani che in quel preciso momento storico hanno un po' di tensione, a volte ce ne sono invece che fanno troppo "comunella" e diventano piccole associazioni a delinquere 😀

Sempre in relazione alle situazioni (femmine in calore, maschi che in quel momento si sopportano poco, cuccioli che devono imparare a staccarsi un po' dal branco, cani che per un motivo o per un altro in quel momento richiedono un po' meno confusione...) qualcuno va in uno dei due sgambatoi in erba (sempre dopo aver sporcato).

Questa prima uscita mattutina dura almeno un'ora. Ora in cui i cani giocano, hanno modo di sfogarsi, di affrontare con gioia l'inizio della nuova giornata, ma non hanno modo di precipitarsi in corse pazze che, visto che dopo poco faranno colazione, potrebbero essere molte pericolose per il rischio di torsioni dello stomaco.

Ora in cui io giro come “Ridolini” da uno sgambatoio all'altro per pulire dove sporcano, controllare che tutto sia in ordine, fare una carezza ad uno, giocare con un altro, coccolarne un terzo, pettinarne qualcun altro... <3

Dopo l'uscita, quindi, COLAZIONE!

Anche per i pasti vengono separati in gruppi. Anche in questo caso i gruppi o gruppetti variano per numero e cani, a seconda della situazione del momento.

Loro si mettono lì, attendono di essere chiamati ad entrare nella stanza dei pasti, attendono impazienti la preparazione delle loro ciotole, e.... MANGIANO!!!!!! come se non mangiassero da una settimana ahahahaha

Dopo il pasto TUTTI nelle loro cucce, in casa, tranquilli, a riposare e sereni per almeno due-tre ore in cui noi ci occupiamo della pulizia sgambatoi, della casa, della cura di quello che può essere necessario: uno sgambatoio da sistemare qua, una cuccia da spostare là, una pianta per abbellire un angoletto accanto ai box, un raccordo dell'acqua da ricomprare, la spesa da fare... magari... a volte... 😀

Pranzo:

verso le 12, più o meno, si ripete l'iter delle uscite, sempre per un'oretta, a gruppi, attendendo che sporchino, poi..... a volte si fa un giro al mare, a volte in pineta, piuttosto che al fiume o in campagna. Altre volte si va a correre e giocare nell'ettaro di terreno dietro gli sgambatoi dedicato, ormai, completamente a loro. E loro in questa piccola oasi giocano a nascondino, si rincorrono, si fanno agguati...... e ci riempiono il cuore di gioia.

A volte ci sono le uscite utilissime anche alla socializzazione, oltre che alla loro gioia di fare ulteriori esperienze con noi, in negozi e centri commerciali...

poi si rientra a casa e si godono il riposo del guerriero

Cena:

ri-uscita prima di cena, ma questa volta stiamo fuori solo un quarto d'ora, più o meno.

Cena

E cena anche per noi!!!!

Intorno alle 11,30 - mezzanotte ultima uscita serale.

Anche questa volta stanno fuori, di solito, a meno che a qualcuno non scoppi un attacco di pazzia, circa 15-20 min.... anche loro non vedono l'ora di andare a dormire 🙂

E finalmente, loro, se ne vanno a nanna. In casa. TUTTI. Rigorosamente. Sempre. Ognuno nella sua cuccia e qualcuno, di nuovo a rotazione, in camera con noi <3

Io, invece non ho ancora finito 🙂
Lavaggio sgambatoi con detersivo, disodorante e disinfettante e finalmente...... BUONA NOTTE! 😀

Questa è la loro/nostra giornata tipo.

A questa giornata tipo è da aggiungersi l'addestramento.

Andiamo al campo, mediamente, tra mattine e pomeriggi, quattro-cinque volte a settimana. I cani sono tanti. Il lavoro da fare moltissimo. Chi è in preparazione per una cosa, chi fa educazione di base, chi deve fare le piste...

L'addestramento fa bene al cane. È fondamentale. Un cane che lavora è un cane felice. Un cane che lavora è un cane sotto controllo. Un cane sotto controllo è un cane che può andare, sempre, ovunque, con il suo proprietario. Oltre a ciò, grazie al lavoro, possono essere evidenziate le doti caratteriali del soggetto che sono alla base di una buona selezione e che non devono assolutamente andare perdute, come spiegato nell'articolo sulla responsabilità dell'allevatore.

...ed è da aggiungersi anche la costante disponibilità e reperibilità.

Ad ogni ora del giorno e della notte.

Chi ha preso un cucciolo da noi sa che, per ogni evenienza, noi ci siamo.

Che sia un consiglio, che siano lezioni di educazione, che sia un contatto con un istruttore VALIDO (...anche qui si aprirebbe un mondo....) nelle zone in cui il piccolo è andato a vivere, che sia andare a riprenderci un cane nel malauguratissimo caso in cui i proprietari non avessero più la possibilità di tenerlo...

Per tutta la vita del cane noi ci siamo, e ci saremo sempre.

È il minimo.

Sono per sempre i Nostri Cuccioli.

come funziona una cucciolata di Pastori Svizzeri Bianco

Perché lo facciamo

Lo facciamo, ovviamente, per passione.

Siamo una coppia ormai di una certa età 😀 ahimè! 😀 abbiamo avuto i nostri problemi, le nostre sofferenze (come tutti), non abbiamo (sfortunatamente o per fortuna) legami importantissimi oltre noi due, non ci resta quindi che proseguire la nostra vita facendo quel che ci dà gioia.

TUTTO (il nostro tempo e “altro”) è “investito” nei nostri cani, nel loro benessere psico-fisico che diventa automaticamente anche il nostro.

La nostra è una vita dedicata a loro. Ma oh, non perché siamo dei “santi”, semplicemente perché questo ci riempie di felicità. Dico a loro, ma in realtà è una vita dedicata a noi stessi 😉 <3 😀

Siamo quindi, a questo punto della nostra vita, finalmente FELICI.

Il nostro è un “lavoro” duro, impegnativo, sfibrante a volte, con momenti di dolore, che possono far sì che ci poniamo la fatidica domanda: “ne vale la pena?” …..SÌ, NE VALE ASSOLUTAMENTE LA PENA!!!

Quindi, al di là dei vari articoli che girano un po' ovunque sul web e che quasi ogni allevatore propone, del tipo “Come riconoscere un buon allevatore”, “Come riconoscere un cagnaro”, “Come capire se...” e anche qui la lista ha limite solo dove ha limite la fantasia 😉 e che spesso sono scritti con lo scopo di screditare il lavoro altrui più che di parlare del proprio oppure, ancora più spesso, nemmeno rendendosi conto che quel che in realtà loro stessi fanno è proprio quel che criticano, che danno peso a pagliuzze negli occhi altrui e non vedono le travi nei propri (e anche qui........ l'elenco potrebbe essere quasi infinito..... sgrunt) noi...

Parliamo di noi.

Del nostro modo di vivere la vita ed il cane.

Della nostra filosofia di allevamento.

Alla luce di tutto ciò è assolutamente evidente che fare le cose nel MIGLIORE dei modi è il minimo sindacale.

I controlli sanitari, i test genetici, i test caratteriali sui cuccioli, la scelta dei riproduttori, lo studio, l'esclusione dalla selezione dei soggetti non perfetti che rimangono in case con noi a fare i Nostri Cani, etc etc etc, non sono niente altro che la cosa più naturale e più ovvia da fare.

Potrebbero interessarti anche...

EnglishSpanishFrenchGermanItalian
Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: